Directory e guida di viaggio

Internazionale
English Français Deutsch Nederlands Italiano Español

Internazionale > L'immagine della settimana > attrazioni turistiche dell'isola della Réunion

L'immagine della settimana (n° 37): le attrazioni turistiche della Réunion (Francia). 

Periodicamente (inizialmente, era ogni settimana), Willgoto seleziona qui una bella foto. Le attrazioni turistiche dell'isola della Réunion nell'Oceano Indiano sono il tema della trentasettesima foto di questa serie. La Réunion è infatti una destinazione da sogno per la maggior parte delle attività turistiche all'aria aperta come, ad esempio, l'escursionismo e il parapendio. È una destinazione troppo poco conosciuta al di fuori del mondo francofono.

Circo di Mafate nell'isola della Réunion
Circo di Mafate nell'isola della Réunion.                                                                                                              © CTR

La destinazione. Insieme alle isole Mauritius e Rodrigues, l'isola della Réunion (Riunione) forma l'arcipelago delle Mascarene che si trova nel sud-ovest dell'Oceano Indiano. È situata a circa 750 km a est del Madagascar e 200 km a sud-ovest di Mauritius.

La Réunion è una regione d'oltremare della Francia. Oltre al creolo locale, si parla francese. La moneta è l'euro. Come le altre regioni europee ultraperiferiche, ad esempio la Guadalupa, le isole Canarie e Madera, la Réunion è parte integrante dell'Unione europea, ma non è inclusa nello spazio Schengen. L'isola beneficia di mezzi medici paragonabili a quelli disponibili in Europa. I suoi ospedali sono tra i meglio attrezzati dell'Oceano Indiano.

L'area (2504 km²) dell'isola è simile a quella del Granducato di Lussemburgo. L'isola della Réunion è di origine vulcanica. È formata interamente da due vulcani: il Piton des neiges e il Piton de la Fournaise. Il Piton des neiges che sorge a 3.070 m sul livello del mare, non è attivo da più di 12.000 anni mentre il Piton de la Fournaise (2.632 metri sul livello del mare) è uno dei vulcani più attivi al mondo, con da 2 a 5 eruzioni all'anno negli ultimi anni.

In seguito alla forte erosione e ai crolli, tre immense depressioni, chiamate circhi, si sono formate sulle pendici del Piton des neiges: il Circo di Mafate, il Circo di Salazie e il Circo de Cilaos. Ogni circo è un mondo a parte, con le sue caratteristiche naturali e la sua storia.

I tre circhi e il Piton de la Fournaise fanno parte dei siti naturali classificati come Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Costituiscono il cuore del Parco Nazionale della Réunion che copre non meno del 42% della superficie dell'isola. Questo parco nazionale comprende 816 chilometri di sentieri escursionistici. Le foreste del parco ospitano una ricca biodiversità.

La costa dell'isola, che si estende per oltre duecento chilometri, comprende una trentina di chilometri di spiagge sabbiose sulla costa occidentale. Su questa costa si trova anche la Riserva Naturale Marina della Réunion, che copre un'area di 3.500 ettari. Protegge in particolare la barriera corallina che confina con la costa in questo luogo. La temperatura dell'acqua varia tra i 22 ei 30 ° C a seconda della stagione. La qualità dell'acqua di balneazione è conforme agli standard europei.

A causa dell'impiego di un gran numero di schiavi africani e, quindi, di lavoratori indiani e cinesi nel XVIII e XIX secolo, la popolazione attuale (850.000 abitanti) dell'isola è molto mista. La sua cultura e le sue tradizioni sono caratterizzate da una ricca diversità. Poco più del 40% della popolazione ha meno di 25 anni.

L'agricoltura e l'industria agroalimentare, in particolare quelle legate alla canna da zucchero e ai suoi sottoprodotti (zucchero, rum, energia) sono, insieme al turismo, le principali risorse economiche dell'isola.

Si consiglia di vedere anche queste bellissime foto dalla Réunion (in inglese o francese):


Spiagge


Escursionismo


Piton de la Fournaise


Cascate


Turismo
. L'isola della Réunion, come la sua vicina, Mauritius, beneficia di molte attrazioni turistiche. Ma queste attrazioni sono molto diverse sulle due isole. Mentre Mauritius offre principalmente vacanze al mare, Réunion è un paradiso tropicale per gli appassionati di attività ricreative all'aperto.

Grazie ai suoi paesaggi grandiosi e alle sue ricchezze naturali, l'isola della Réunion è una destinazione da sogno per gli escursionisti. Lì troviamo escursioni di tutti i livelli e di tutti i tipi con o senza una guida di accompagnamento. Le escursioni facili includono per esempio la passeggiata di Ravenales (1h45 giro) a Saint-Benoît o l'escursionismo dal Gîte de Bélouve alla famosa cascata Trou de Fer (4h andata e ritorno). Più difficili sono classiche escursioni come quella dal Maïdo al Grand Bénare (15,4 km andata e ritorno, dislivello di 858 m) o quella da Cilaos al Piton des neiges (7,3 km solo andata, 1662 m di dislivello) o anche quella da Mamode Camp a La Roche Ecrite (18,5 km andata e ritorno, 1050 metri di dislivello).

L'isola ospita tre sentieri escursionistici a lunga distanza (GR) di 40 a 135 km. Il più antico, il GR R1, aggira il Piton des neiges attraversando i tre circhi per 60 km con salite e discese talvolta ripide. Offre panorami mozzafiato. È stato votato come il sentiero escursionistico di lunga distanza preferito dai francesi nel 2019. È possibile percorrerne solo una parte o accoppiarlo con altri sentieri.

Ogni anno (tranne nel 2020 a causa della pandemia di Covid-19) ad ottobre, l'isola ospita quattro importanti gare internazionali a piedi su lunghe distanze in ambiente naturale (ultra trail). le più famose delle quali sono il Grand Raid Réunion, noto anche come Diagonale des Fous (circa 160 km da Saint-Pierre a Saint-Denis attraverso l'intera isola, 9.700 metri di dislivello) e il Trail de Bourbon (110 km attraverso i tre circhi, 6.400 m di dislivello).

Il parapendio è un'altra attrazione turistica della Réunion. Grazie agli alisei, al rilievo e ai microclimi dell'isola, Réunion è una delle migliori destinazioni per gli appassionati di parapendio quasi tutto l'anno. Con una quindicina di siti di volo, Réunion offre una scelta appropriata sia per i principianti (soprattutto a Colimaçons a Saint-Leu sulla costa occidentale) che per gli atleti più esperti (principalmente a Maïdo). Per i non iniziati, molte agenzie locali offrono battesimi dell'aria in parapendio.

Molte altre attività all'aperto, come la mountain biking, trovano il loro terreno preferito sull'isola della Réunion. Due di esse si sono sviluppate particolarmente negli ultimi anni: il torrentismo e la scoperta dei tunnel di lava.

La ricreazione balneare e gli sport acquatici (kitesurf, snorkeling, pesca in mare e altre gite in mare) sono anche tra le attività preferite dai vacanzieri sull'isola della Réunion. Nel maggio del 2020, due reti di protezione dagli squali sono state reinstallate definitivamente a Boucan e Roches Noires.

Tradizioni e feste religiose (in particolare il festival Cavadee, il festival Dipavali e le camminate sul fuoco), cultura (ad esempio, danza e musica Maloya che fa parte del patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'Unesco), La gastronomia della Réunion, l'artigianato Péi ei numerosi mercati locali sono tra le altre attrazioni turistiche della Réunion. 

Come arrivarci. La maggior parte dei visitatori stranieri arriva all'isola della Réunion tramite l'aeroporto Roland-Garros, situato vicino a Saint-Denis, nel nord dell'isola. In Europa, tutti i voli partono dagli aeroporti della Francia continentale. Fuori dall'Europa provengono da altre isole dell'Oceano Indiano (Madagascar, Mauritius, Mayotte e Seychelles) o da alcune città in Africa (Johannesburg) e Asia (Bangkok o Chennai).

Tuttavia, attualmente (novembre 2020), a causa della pandemia di Covid-19, il viaggio all'Isola della Réunion può avvenire solo per motivi personali o familiari impellenti o per motivi professionali o urgenti.

L'autore delle foto. Le foto sopra appartengono al Comitato Regionale del Turismo della Réunion. Vedi tutte le foto della Réunion (oltre 70 foto).

Vedi anche
:
L'immagine della settimana 1:
Colibrì di Elena, l'uccello più piccolo del mondo, è endemico di Cuba.
L'immagine della settimana 2:
Pagoda della Roccia d'Oro in Myanmar, uno dei luoghi buddisti più sacri nel mondo.
L'immagine della settimana 3: 
Spiaggia nelle Seychelles. Le Seychelles sono una destinazione per una vacanza da sogno.
L'immagine della settimana 4: 
Lemure del Madagascar (Sifaka di Coquerel). È una specie in pericolo, che, come le altre specie di lemuri, è endemica del Madagascar.
L'immagine della settimana 5: 
Patrimonio mondiale della Cambogia. Il Tempio Banteay Srei, conosciuto anche come Cittadella delle donne, in Cambogia è parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
L'immagine della settimana 6: 
Squalo leuca e squalo tigre. Entrambi sono purtroppo noti per il loro attacchi mortali sugli esseri umani. Tuttavia, i subacquei esperti possono avvicinarli e nuotare con loro.
L'immagine della settimana 7:
La camminata sul fuoco sull'isola di MauritiusCamminare a piedi nudi sui carboni ardenti è una pratica religiosa ancestrale.

E moltre altre immagini della settimana tra quelle più recenti:
L'immagine della settimana 28: Spiagge di Zanzibar. Zanzibar è una meta da sogno per le vacanze al mare al sole, soprattutto dopo un lungo safari nell'Africa orientale.
L'immagine della settimana 29: La fauna della Costa Rica. La Costa Rica è una destinazione ideale per tutti gli appassionati di fauna selvatica.
L'immagine della settimana 30: Il granchio rosso dell'isola di Natale (Australia). La migrazione annuale dei granchi rossi dell'isola di Natale è la principale attrazione turistica dell'isola.
L'immagine della settimana 31: Le attrazioni culturali di Bangkok. Il Tempio del Buddha Sdraiato, Wat Pho, è tra le attrazioni più visitate della capitale thailandese.
L'immagine della settimana 32: Le attrazioni turistiche del Belgio. L'Atomium è un edificio straordinario che, come la Torre Eiffel a Parigi, è diventato l'emblema della città.
L'immagine della settimana 33: Le attrazioni turistiche di Luang Prabang (Laos). Il tiempio Wat Xieng Thong è rappresentativo dello stile architettonico religioso di Luang Prabang.
L'immagine della settimana 34: Le attrazioni turistiche di Città Ho Chi Minh (Saigon) in Vietnam. Città Ho Chi Minh e Cholon - il quartiere cinese della città - ospitano molte attrazioni turistiche.
L'immagine della settimana 35: Le mangrovie in Messico. Le mangrovie sono ecosistemi particolarmente preziosi per l'uomo e la fauna selvatica.
L'immagine della settimana 36: Le attrazioni culturali della Costa Rica. Il Museo dell'oro precolombiano a San José è uno dei musei più importanti al mondo dedicati ai manufatti d'oro precolombiani.


Vedi tutte le nostre
foto della settimana.


 

Links

Clicca qui per ritornare alla pagina precedente
Inicio Willgoto

Links in altre lingue

            
(2)(2)(2)

PubblicitàAggiungere un link - Rettificare un link - Esclusione di responsabilità -  Contattaci
Aggiungere ai vostri preferiti -  Link verso Willgoto - Directory viaggi

Copyright © 2021 WillGoTo. Tous droits réservés.

La Réunion è una destinazione da sogno per la maggior parte delle attività turistiche all'aria aperta come, ad esempio, l'escursionismo e il parapendio. È una destinazione troppo poco conosciuta al di fuori del mondo francofono.